Quel freddo inverno del '59 - Gli anni cinquanta e l’occupazione delle MCM di Nocera: una storia operaia

13,00 € tasse incl.

98 Articoli

Quel freddo inverno del '59
Gli anni cinquanta e l’occupazione delle MCM di Nocera: una storia operaia

di Ubaldo Baldi

Maggiori dettagli

Uno dei compiti che l’Istituto Galante Oliva si è sempre prefisso è la tutela della memoria storica del Movimento Operaio del salernitano, la pubblicazione di questo volume si inserisce in questa ottica, facendo luce sulle lotte operaie degli anni cinquanta e centrando la ricerca sull’episodio emblematico dell’occupazione da parte delle operaie della Filanda delle MCM di Nocera, di cui nel 2019 ricorre il sessantesimo anniversario.

L’autore ha inquadrato il periodo nel più ampio contesto storico delle lotte operaie degli anni cinquanta, sul ruolo importante che l’industria tessile ha rappresentato per circa un secolo nel nord-ovest della provincia e quindi su quello altrettanto importante che hanno avuto gli operai del settore tessile, nello sviluppo economico e sociale della provincia, come pure delle organizzazioni sindacali che ne rivendicavano e tutelavano i diritti normativi e salariali.

L’industria tessile degli “svizzeri” ha rappresentato un esempio di laboriosità e innovazione tecnica tutta interna però ad una ideologia “industrialista”, dove il progresso si identificava con lo sviluppo industriale a qualsiasi costo, soprattutto però se questo “costo” lo pagavano gli operai sulla propria pelle, con uno sfruttamento intensivo soprattutto minorile e femminile per lunghi tratti di quei cento anni.

Le lotte operaie degli anni cinquanta nel salernitano, furono dirette soprattutto a cercare di resistere alla disinvolta smobilitazione del quadro industriale esistente che si concretizzava in larghi tagli occupazionali. Furono lotte di resistenza sindacale ma anche politica ed umana che al loro interno, attraverso la difesa del lavoro, recavano sempre evidenti i segnali di un riscatto, affermando la conquista di una dignità legata ad un ruolo nuovo – soprattutto delle donne- nella società civile.

Autori Ubaldo Baldi
Prefazione di Mimmo Oliva
ISBN 978-88-99787-20-2
Collana Retrovie
N. Collana 2
Pagine 142
Dimensioni 15x21
Prodotto aggiunto con successo al comparatore!