Parole pubbliche e memorie private - L’antifascismo militante a Roma negli anni Settanta

14,00 € tasse incl.

25 Articoli

Parole pubbliche e memorie private
L’antifascismo militante a Roma negli anni Settanta

di Jessica Matteo

Maggiori dettagli

L’antifascismo militante è una delle lotte dei gruppi della sinistra extraparlamentare degli anni Settanta, che si realizzava nello scontro violento con le organizzazioni neofasciste, e finora è stato considerato il prodromo della lotta armata organizzata.

L’autrice studia il fenomeno nella sua specificità ricostruendone la storia e la memoria. L’analisi è stata condotta circoscrivendo la ricerca alla città di Roma nella prima metà degli anni Settanta e utilizzando una fonte scritta e un inedito corpus di fonti orali, parole pubbliche e memorie private.

Le parole pubbliche sono gli articoli che si leggono negli anni Settanta nel giornale «Lotta Continua». Le memorie private sono i racconti degli ex militanti antifascisti, intervistati dall’autrice nel 2013 secondo la metodologia della storia orale.

Questo lavoro, vincitore del premio Galante Oliva, grazie all’incrocio di fonti storiche diverse, riesce a offrire una nuova prospettiva da cui guardare l’antifascismo degli anni Settanta.

Autori Jessica Matteo
Prefazione di Francesca Socrate
ISBN 978-88-99787-29-5
Collana Retrovie
N. Collana 5
Pagine 218
Dimensioni 15x21
Prodotto aggiunto con successo al comparatore!